Ultima modifica: 29 Novembre 2014

La continuità tra ordini di scuola

La continuità tra ordini di scuola

 

Il concetto di continuità educativo-didattica fa riferimento ad uno sviluppo e ad una crescita dell’individuo da realizzarsi senza contraddizioni, salti o incidenti.

La continuità del processo educativo, pertanto, consiste nel considerare il percorso formativo secondo una logica di sviluppo coerente, che valorizzi le competenze già acquisite dall’alunno e riconosca la specificità educativa dell’azione di ciascun ordine di scuola. Ogni momento formativo deve essere perciò legittimato dal precedente per ricercare successive ipotesi educative per l’autentica e armonica integrazione delle esperienze e degli apprendimenti.

In questo senso i docenti operano affinché l’ambiente scolastico garantisca continuità, affinché i contributi dei vari operatori e le risorse dell’istituzione siano opportunamente programmate.

Per realizzare la continuità del processo educativo, si promuovono forme di raccordo curricolare tra la Scuola dell’Infanzia, Primaria e Secondaria di primo grado.

Gli obiettivi sono quelli di:

  • favorire un sereno inserimento nelle classi del nuovo ordine di scuola;
  • realizzare un raccordo tra i vari ordini di scuola, nella prospettiva di un curricolo verticale;
  • promuovere sinergie tra scuola ed extrascuola, nel contesto di un sistema formativo integrato.

Iniziative per garantire la continuità

La progettazione

  • Il dirigente scolastico, nell’organizzare l’assegnazione degli insegnanti alle classi, cerca di garantire la continuità d’insegnamento dei docenti, compatibilmente con le risorse disponibili in organico.
  • Gli insegnanti si adoperano per adottare strategie comuni, per favorire lo sviluppo delle abilità trasversali.
  • Gli insegnanti si adoperano per promuovere la continuità orizzontale, individuando e sviluppando occasioni di integrazione e collaborazione tra scuola, famiglia e territorio.

Gli interventi

  • Prima dell’inizio del nuovo anno scolastico, i docenti delle classi ponte si riuniscono per la presentazione degli alunni che passeranno da un ordine all’altro.
  • Le varie scuole organizzano, per i genitori che devono iscrivere i loro figli alla scuola dell’Infanzia, a quella primaria e a quella secondaria di primo grado, le giornate di “open day” con lo scopo di spiegarne l’organizzazione e il funzionamento.
  • I docenti delle classi ponte progettano insieme attività di accoglienza per coinvolgere i rispettivi alunni in momenti di lavoro comune, utili a favorire il confronto reciproco tra fasce d’età diverse e la conoscenza dei futuri insegnanti.