Ultima modifica: 22 Novembre 2015

Arricchimento dell’offerta formativa – 2. Ambiente e territorio

ARRICCHIMENTO E AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

2.  Ambiente e territorio

Lo sviluppo delle persona dello studente non può prescindere oggi da una specifica attenzione all’ambiente e al territorio in cui lo stesso cresce e si sviluppa.  Diverse azioni progettuali tendono per questo a:

  • far conoscere e fare esplorare agli alunni il proprio territorio per affinare la loro sensibilità ecologica e ad avviare alla comprensione della complessa interazione uomo/ambiente:
  • maturare comportamenti finalizzati al prendersi cura del verde in quanto risorsa per il benessere dell’uomo;
  • imparare ad usare attrezzi ed indumenti adeguati utili per lavorare la terra;
  • sperimentare emozioni nello spazio orto e giardino.

Nello specifico si svilupperanno le seguenti azioni:

EDUCAZIONE AMBIENTALE  –    Referente: Lucia Catelani

Ordine di scuola: scuola primaria e secondaria di I grado
In collaborazione con il Parco Medio Olona le classi finali vengono accompagnate all’esplorazione del bosco e del suo ecosistema i. Obiettivi fondamentali sono:

  • compiere i primi passi sperimentali verso la conoscenza dell’ambiente boschivo del nostro territorio, riconoscere i diversi elementi di un ecosistema naturale o controllato o modificato dall’intervento umano e

  • coglierne le relazioni. Le attività si svolgono all’interno del Parco del Medio Olona

 

PEDIBUS  –   Referente: Paola Marzorati

Ordine di scuola:scuola primaria.  

Nel corso dell’anno scolastico 2009/2010 ha preso avvio l’esperienza del “Pedibus”, una proposta educativa offerta dal Comune in collaborazione con la scuola, per promuovere comportamenti rispettosi dell’ambiente, scoraggiando l’uso dell’auto in particolar modo lungo i percorsi casa-scuola.

Il Pedibus funziona come un vero autobus di linea, formato da una carovana di bambini che vanno a scuola in gruppo, accompagnati da due o più adulti, “un autista” che guida la carovana ed un “controllore” che chiude la fila. Parte da un capolinea e, seguendo un percorso stabilito, raccoglie passeggeri alle fermate predisposte ad orari prefissati. I bambini che abitano molto lontano dalla scuola possono raggiungerla a piedi con il Pedibus, facendosi accompagnare dai genitori ad una delle fermate prestabilite. Le ricadute di questa attività arricchiscono il bagaglio di esperienze dei ragazzi, in particolar modo migliorando e sviluppando:

  • l’autonomia e l’autostima;

  • le competenze necessarie per muoversi sul territorio urbano, con attenzione e sicurezza;

  • una rinnovata conoscenza dei quartieri in cui vivono e fiducia nel prossimo;

  • uno stile di vita più attivo, improntato al movimento, fattore di sviluppo dell’individuo, soprattutto

  • negli anni scolari.

 

EDUCAZIONE STRADALE  –   Referente: ins. Paola Marzorati

Ordine di scuola: infanzia, primaria e secondaria di primo grado. –  Specialisti: agenti Polizia Municipale.

Da anni le classi del nostro Istituto sono coinvolte in questo progetto che si attua grazie alla disponibilità di alcuni docenti ed alla collaborazione di Enti presenti sul territorio: Polizia Municipale, Protezione Civile, Assessorato all’Ambiente, Assessorato alla Pubblica Istruzione, Assessorato alla Cultura, Vigili del Fuoco, associazioni locali.

Il progetto, rivolto a tutti gli alunni dell’Istituto, intende educare il bambino/ragazzo alla convivenza democratica, sensibilizzarlo ai problemi e al rispetto degli ambienti naturali, educarlo al corretto atteggiamento verso gli esseri viventi, ai problemi della salute, alla conservazione di strutture e servizi di pubblica utilità e al corretto comportamento sulla strada sia come pedone, sia come ciclista.

 

E L’AIUOLA FIORISCE….  Referente: Carmela Rita Savoca

Ordine di scuola: secondaria di I grado

Il progetto è rivolto agli alunni di seconda media. La finalità è prendersi cura con costanza dell’aiuola realizzata dai ragazzi durante lo scorso anno scolastico con il supporto dei docenti di scienze e tecnologia.

La metodologia sarà di tipo pratico-manuale che porterà i ragazzi a lavorare insieme per un fine comune e al rispetto del verde pubblico.

 

ORTO IN CLASSE  –   Referente: Marzorati Anna
Ordine di scuola: scuola primaria.
Destinatari saranno tutti gli alunni dei plessi: vedere un’area del giardino della propria scuola che diventa orto, aree incolte che diventano piccole aiuole in fiore, è un incentivo ad apprezzare e a rispettare l’ambiente che ci circonda ad educare al rispetto, oltre che a creare stupore e meraviglia.
Diversi sono gli obiettivi che ci si propone anche quest’anno:

  • avvicinare i ragazzi al mondo delle piante attraverso un contatto diretto e un approccio di tipo operativo;
    far apprendere conoscenze in campo botanico e agrario;
  • partecipare al miglioramento estetico e ambientale di un’area verde;
  • educare al rispetto e alla cura di un bene pubblico;
  • far emergere e promuovere le diverse inclinazioni.

Per l’attuazione del progetto, indispensabile supporto, sarà la collaborazione, di un gruppo di volontari ed esperti di giardinaggio.