Ultima modifica: 22 Novembre 2015

Arricchimento dell’offerta formativa – 1. Salute e benessere

ARRICCHIMENTO E AMPLIAMENTO DELL’OFFERTA FORMATIVA

 

1. Salute e benessere   (Vai alla scheda)

Ogni azione formativa deve tendere in primo luogo allo sviluppo del pieno benessere psicofisico degli alunni Varie azioni tenderanno perciò a favorire uno stile di vita più sano e attività che si propongono di far acquisire una cultura sportiva, in funzione del rispetto reciproco, della cooperazione e di un positivo impiego del tempo libero. I docenti si avvalgono della consulenza di “esperti” che li affiancano durante lo svolgimento delle attività motorie e psicomotorie.

A partire dalla adesione alla rete territoriale “scuole che promuovono salute” le azioni progettuali in questo ambito saranno perciò:

LIFE SKILLS TRAINING  –    Referente : Macchi Cinzia

Ordine di scuola: secondaria di I grado classi prime e seconde.

Il nostro istituto ha aderito alla sperimentazione dei programmi di prevenzione costruiti su evidenze scientifiche riconosciute a livello internazionale e finalizzati al potenziamento delle competenze di vita “life skills”.

Il progetto ha l’obiettivo di prevenire l’uso di sostanze e i comportamenti violenti fra i pre-adolescenti. Il progetto agisce sulle tre componenti di cui è composto il Life Skills Training, secondo obiettivi specifici:

  • competenze personali (agisce sull’immagine di sé e l’autostima, promuove abilità creative di
  • problem solving, sviluppa competenze di gestione dello stress, dell’ansia e della rabbia);
  • abilità sociali (rafforza gli studenti rendendoli in grado di superare alcuni ostacoli sociali);
  • abilità di resistenza all’uso di sostanze (rendere in grado gli studenti di difendersi dalle pressioni sociali riguardanti l’uso del tabacco, alcol e altre droghe).

I docenti delle classi, dopo un’attività di formazione di due giornate, propongono agli studenti attività che saranno svolte durante l’anno scolastico su argomenti quali: l’immagine di sé e l’autostima, il prendere decisioni, miti e realtà sul tabacco, sull’alcool e sulla cannabis, la pubblicità, la violenza e i media, la gestione dell’ansia e della rabbia, le abilità comunicative, le abilità sociali e la risoluzione dei conflitti.

 

PREVENZIONE DEL DISAGIO   –   Referente: prof.ssa Savoca Carmen Rita

Ordine di scuola: infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

Nella realtà del nostro Istituto sono evidenziabili diverse situazioni di disagio che possono essere causa delmancato raggiungimento degli obiettivi primari del percorso di apprendimento.

La scuola, pertanto, ha il dovere di realizzare interventi che, da un lato, utilizzando il sistematico supportodi insegnanti, genitori, servizi sociali, e dall’altro predisponendo una serie di momenti di confronto e condivisione (corsi di formazione genitori/docenti ed altre attività collegiali), possa aiutare le famiglie in stato di disagio a migliorare progressivamente la propria situazione, contribuendo ad un migliore e più proficuo inserimento degli alunni nelle dinamiche scolastiche.

In questo modo si potrà tendere, in primo luogo, ad eliminare fenomeni di abbandono scolastico e, come obiettivo di più ampio respiro, a garantire che tutti gli allievi siano messi nella condizione di trarre il massimo beneficio, in termini di apprendimento e socializzazione, dalla frequentazione della scuola. Tutte le iniziative illustrate nei due progetti che seguono sono finalizzate alla prevenzione del disagio.

 

CENTRO ASCOLTO    –   Specialisti: psicologhe del Centro Ascolto, Centro Polifunzionale di Pianificazione e Coordinamento dei  Servizi Psicologici ed Educativi per le Scuole.

Da vari anni, grazie ai finanziamenti dell’Amministrazione Comunale, è attivo questo progetto che consentealle nostre scuole di poter usufruire della consulenza di esperti messi a disposizione dal Centro Ascolto, Centro Polifunzionale di Pianificazione e Coordinamento di servizi psicologici ed educativi per le scuole.

La consulenza si esplicita a favore dei seguenti servizi: sportello genitori, sportello ragazzi (solo per la scuola secondaria di I grado) e consulenza mirata al corpo docente. Inoltre, gli esperti mettono a disposizione un monte ore per osservazioni nelle classi (sia nella scuola primaria, sia nella scuola dell’infanzia), su richiesta dei docenti e previo consenso delle famiglie.

 

STUDIO INSIEME   –    Specialisti: operatori della cooperativa Elaborando.

L’Amministrazione Comunale finanzia questo progetto a favore degli alunni che necessitano di una guida per condurre le attività di studio, eseguire i compiti, acquisire un efficace metodo di studio.

Il progetto è rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte della scuola primaria e a tutti quelli della secondaria di primo grado. Si concretizza in orario ed ambito extrascolastici, secondo un calendario consegnato direttamente alle famiglie.

 

EMOZIONI E RELAZIONI   –  Referenti: Barbara Bianchi e Marta Mondini

Ordine di scuola: scuola primaria.

Specialisti: educatori professionali del Consultorio di Busto Arsizio, coordinati dal prof. Chillé.

L’iniziativa si colloca all’interno delle azioni rivolte a sostenere e potenziare l’acquisizione di competenze emotive contrastando il fenomeno di analfabetismo emozionale a cui spesso molti bambini sono tuttora esposti. Il progetto è rivolto agli alunni delle classi quarte e quinte del plesso “Orrù”, quinte del plesso “Rodari” della scuola primaria.

Educatori qualificati guideranno gli alunni in percorsi legati alla sfera dell’educazione all’affettività:

  • le classi quarte seguiranno il percorso “Il mondo delle emozioni;
  • le classi quinte seguiranno, invece, il percorso “Il mondo delle relazioni”.

Per entrambe i percorsi sono previsti un incontro di presentazione preliminare con docenti e genitori tenuti

dagli operatori che lavoreranno in classe e due incontri di restituzione finale ( operatori- docenti e operatori-genitori).

 

PERCORSI DI EDUCAZIONE ALL’AFFETTIVITÀ E ALLA SESSUALITÀ  –   Referente: prof.ssa Spataro Francesca

Ordine di scuola: secondaria di I grado

Specialisti:esperti del Consultorio per la Famiglia – Onlus di Busto Arsizio

Il progetto coinvolge le classi terze e si propone le seguenti finalità:

  • favorire l’espressione delle proprie caratteristiche individuali superando la paura del giudizio;
  • potenziare il riconoscimento e la socializzazione delle emozioni;
  • esplorare il significato, la liceità e l’universalità delle emozioni;
  • favorire l’esplorazione di sensazioni, reazioni emotive e sentimenti;
  • aiutare a comprendere il legame tra emozioni, pensieri e comportamenti;
  • potenziare le capacità di “mettersi nei panni dell’altro” per favorire l’accettazione e la comprensione delle differenze;
  • conoscere il proprio corpo, la propria intimità così da favorire una adeguata regolazione delle distanze;
  • esplorare il significato, la liceità e l’universalità delle esperienze di crescita e di assunzione di responsabilità;
  • potenziare le skills per le relazioni interpersonali favorendo l’acquisizione di strumenti utili a costruire e ad interrompere le relazioni in modo costruttivo;
  • facilitare i processi decisionali e il problem-solving.

 

LABORATORI SULLA GENITORIALITA’   –  Referente: Bianchi Barbara

Ordine di scuola: scuola primaria e secondaria di I grado.

Incontri di supporto ai genitori su tematiche relative al rapporto con i figli:

  • “Regoliamoci!” l’arte di dare le regole
  • “Sei connesso?” genitori e figli al tempo di internet.
  • “Come parlare di sessualità con i figli”

Interverranno educatori professionali e psicologi del Consultorio per la famiglia di Busto Arsizio.

 

CAROLINA: “PET – THERAPO”  –   Referente: Prof.sse Zerini e Murgia

Ordine di scuola: scuola secondaria di I grado

Il progetto è rivolto alle classi prime ed ha i seguenti e fondamentali obiettivi educativi: far comprendere il miglioramento della qualità della vita dell’uomo attraverso l’amore del cane e le sue innumerevoli qualità terapeutiche; far conoscere la “Pet- Therapy”, i suoi scopi e gli effetti terapeutici; prevenire e contribuire a limitare il fenomeno dell’abbandono degli animali. Il progetto sarà realizzato in collaborazione con l’Associazione Onlus Carolina di Busto Arsizio.

 

FRUTTA NELLE SCUOLE   –   Referente: Bianchi Barbara

Ordine di scuola: scuola primaria.

A partire dall’anno scolastico 2011/2012 le due scuole primarie sono state coinvolte nel progetto “Frutta nelle scuole”, iniziativa nata dalla collaborazione tra il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, Ministero della Salute e Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali, realizzata con il contributo finanziario della Comunità Europea e volta a promuovere il consumo di frutta e verdura. Il programma, rivolto ai bambini in età scolare dai sei agli undici anni, prevede la distribuzione, nell’orario della merenda, di frutta e verdura di qualità (proveniente da produzione integrata, DOP, IGP e biologica). Il progetto persegue le finalità di avviare i ragazzi a corrette abitudini alimentari e ad un’alimentazione equilibrata, di favorire, attraverso l’indispensabile aiuto degli insegnanti, la conoscenza dei prodotti ortofrutticoli (varietà e stagionalità, caratteristiche nutrizionali).

 

POTENZIAMENTO ATTIVITÀ’ MOTORIA   –   Referenti: Girardi Federica e Russo Margherita

Ordine di scuola: scuola primaria.

Specialisti: esperti esterni.

Il progetto è rivolto a tutti gli alunni delle classi prime dei due plessi della scuola primaria.

Esso intende perseguire le seguenti finalità:

  • sviluppare le capacità coordinative generali;
  • acquisire in modo graduale la conoscenza corporea;
  • sviluppare gli schemi motori di base e le abilità motorie;
  • conoscere e rispettare le regole dei giochi di squadra;
  • sviluppare comportamenti relazionali positivi di collaborazione,
  • socializzazione, organizzazione, rispetto di sé e dei compagni.

 

MINIBASKET   –    Referente: Salerno Marco

Ordine di scuola: scuola primaria.

Specialisti: sig. Zacchello e sig. Galmarini (volontari  qualificati).

Il progetto si attua da vari anni nelle classi terze, quarte e quinte dei due plessi della scuola primaria, nell’ambito delle attività facoltative e opzionali. Le attività di minibasket vengono condotte dall’esperto in compresenza con un docente interno.

Il progetto intende perseguire le seguenti finalità:

  • sviluppare gli schemi motori di base attraverso giochi individuali e di squadra;
  • conoscere e rispettare le regole dei giochi di squadra;
  • sviluppare comportamenti relazionali positivi di collaborazione e socializzazione;
  • fornire ai ragazzi informazioni sulle basi del gioco di squadra del basket.

 

PALLAMANO  –  Referenti: Salerno Marco e Francesco Conte.

Ordine di scuola: primaria e secondaria di primo grado.

Specialisti: esperti della società Pallamano Cassano Magnago (volontari).

Il progetto, rivolto agli alunni delle classi seconde, terze, quarte e quinte della scuola primaria e a tutti gli alunni della secondaria di primo grado, intende sviluppare:

  • gli schemi motori di base;
  • conoscere e rispettare le regole dei giochi di squadra;
  • sviluppare comportamenti relazionali positivi di collaborazione, socializzazione, organizzazione, rispetto di sé e dei compagni;
  • fornire ai ragazzi informazioni sulle basi del gioco di squadra della pallamano.

 

JUNIOR BOCCE  –  Referenti: Salerno Marco

Ordine di scuola: primaria.

Specialisti: educatori sportivi scolastici FIB qualificati (volontari).

Si tratta di un progetto propedeutico all’attività motoria e sportiva rivolto alle classi terze, quarte e quinte dei due plessi della scuola primaria con una progressione didattica specifica per ogni anno di corso.

Per coinvolgere più attivamente gli alunni è prevista una “Manifestazione conclusiva” a livello provinciale/regionale a squadre, alla quale parteciperanno gli alunni selezionati dagli educatori all’interno dell’Istituto durante sessioni di gioco tra le diverse classi.

 

MINI-VOLLEY  –  Referenti: Salerno Marco

Ordine di scuola: primaria.

Specialisti: istruttori della società PANTA REI di Solbiate Olona (volontari).

Il progetto coinvolgerà tutte le classi dei due plessi della scuola primaria.

Le attività si svolgeranno tenendo in considerazione l’educazione motoria di base attraverso il gioco della pallavolo proposto in forma ludica ed educativa.

Gli obiettivi sono i seguenti:

  • favorire la crescita, la formazione e la socializzazione;
  • sviluppare l’equilibrio psico-fisico e le potenzialità motorie attraverso movimenti e processi didattici specifici;
  • prevenire, scoprire e monitorare carenze a livello corporeo;
  • promuovere un’azione educativa e culturale della pratica motoria perché diventi abitudine di vita.

 

YOGA PER BAMBINI   –    Referente: Micale Carmela

Ordine di scuola: primaria

Specialisti:Esperto titolato all’insegnamento della disciplina.

Il progetto è rivolto alle classi terze delle scuole primarie. Con lo yoga per bambini gli stessi ricevono suggerimenti per ritrovare una condizione di benessere fisico e mentale: maggiore calma e concretezza, miglioramento dell’attenzione e della memoria, maggiore concentrazione, miglioramento relazionale e tonico muscolare. Le attività si svolgeranno nel corso del secondo quadrimestre, durante le lezioni di educazione motoria. L’esperto opererà affiancando l’insegnante di classe.

 

 

TRIATHLON ATLETICA   –   Referente: Conte Francesco

Ordine di scuola: secondaria di I grado.

Il progetto è rivolto a tutti gli alunni della scuola secondaria di I grado.

Le finalità sono:

  • avviamento alla pratica sportiva;
  • collaborazione;
  • rispetto delle regole.

Durante la prima parte dell’anno scolastico , in orario curricolare, si svolgeranno le prove nelle diverse discipline inserite nel programma. Il progetto si concluderà in una manifestazione finale che avrà luogo sulla pista di atletica di Peveranza e che coinvolgerà tutti i docenti.